Progetto Cemi: il secondo cartone animato sulla pesca illegale

Protagonisti a Murcia i ragazzi di Extrares
25 luglio 2015

Progetto Cemi: il secondo cartone animato sulla pesca illegale

Presentato il secondo dei cartoni animati del progetto Cemi realizzato da OpenCom. I cartoni sono destinati ai bambini di Albania e Montenegro e servono per comunicare ed insegnare le buone pratiche in materia di sostenibilità.

L’argomento del secondo corto riguarda la lotta alla pesca illegale.

Il progetto “Cemi” vuole far crescere la collaborazione fra cittadini delle aree confinanti del Comune di Kelmend (AL) e del Comune di Tuzi (MNE) sulla gestione sostenibile delle risorse naturali dell’area di confine, al fine di raggiungere uno sviluppo socio-economico che sia environmentally-friendly e che porti benefici di lungo termine.

Le illustrazioni sono di Gordon Turriziani, la grafica di Loreto Pantano e la Motion Graphics di Leonardo Olivito.

Il progetto ”CEMI” è finanziato con i fondi dell’Unione Europea, Programma IPA Cross-Border Albania-Montenegro, 2007-2013.

Vai al sito del progetto Cemi